Home arrow Eventi arrow Eventi organizzati dalla FA arrow 2010-05-17 Seminario Lobbies and Environmental Policies
mercoled 23 ottobre 2019
 
 
Menu principale
Home
Chi siamo
Attività
Eventi
News
Pubblicazioni
Documenti
Rassegne stampa
Contatti
 

Progetti in corso
FORCREDIT
AFFORD
CORT
ATO3
LORENET
ESEC
MONSPL
Summer School SPL

 
 
Cookies

L'attività istituzionale della
Fondazione per l'Ambiente
è sostenuta da





2010-05-17 Seminario Lobbies and Environmental Policies Stampa E-mail
Il 17 maggio 2010 FA ha organizzato il Seminario "Lobbies and Environmental Policies", con la partecipazione di Linda Malone, Marshall-Wythe Foundation Professor of Law e Direttrice dello Human Security Law Program presso il College of William and Mary School of Law - Stati Uniti e di Alberto Musy, Socio fondatore di Corridoi Atlantici e Professore di Diritto Privato comparato presso l'Università degli Studi del Piemonte Orientale.

Il Seminario"Lobbies and Environmental Policies" si è tenuto il 17 maggio 2010 presso la Sala Giunta della Camera di Commercio di Torino - Palazzo Birago.


Il Programma prevedeva:

  • Introduzione di Franco Becchis - Direttore Scientifico Fondazione per l'Ambiente
  • Presentazione di Linda Malone - Marshall-Wythe Foundation Professor of Law e Direttrice dello Human Security Law Program presso il College of William and Mary School of Law - Stati Uniti
  • Intervento e discussione animata da Alberto Musy - Socio fondatore di Corridoi Atlantici e Professore di Diritto Privato comparato presso l'Università degli Studi del Piemonte Orientale.







LA PRESENTAZIONE DELLA PROF.SSA LINDA MALONE E' DISPONIBILE IN FORMATO PDF.

I CONTENUTI

"Lobbies and Environmental Policies"

When governments fail to act to address an environmental crisis, civil society often bears the burden of forcing governments to act. There is no better example of the role of individuals and non-governmental organizations in enforcing international environmental law than the way in which they have compelled states and international organizations to address the problem of climate change. This presentation will give an overview of what steps have been taken, in the form of litigation and lobbying, by nongovernmental organizations in particular to compel state governments to address climate change on the domestic level, and to seek international remedies in the face of the global community's failure to develop a widely accepted international treaty regime addressing climate change. 


"Lobby e politiche ambientali"
Quando i governi falliscono nell'affrontare una crisi ambientale, la società civile spesso ha l'onere di spingere gli stessi ad agire. Non c'è esempio migliore relativo al ruolo degli individui e delle organizzazioni non governative nell'applicazione del diritto ambientale internazionale del modo in cui questi hanno obbligato gli stati e le organizzazioni internazionali ad affrontare i problemi del cambiamento climatico.
Questa presentazione intende offrire una panoramica dei passaggi intrapresi, sotto forma di controversie legali e attività di lobby, da parte di organizzazioni non governative, in particolare per obbligare i governi ad affrontare il cambiamento climatico a livello interno, e per cercare rimedi internazionali al fallimento della comunità globale a sviluppare un regime di trattati internazionali ampiamente accettato rivolto al cambiamento climatico.

 

Linda A. Malone

Marshall-Wythe Foundation Professor of Law e Direttrice dello Human Security Law Program presso il College of William and Mary School of Law - Stati Uniti.
Membro dell'Istituto Giuridico Americano (American Law Institute) e della prima Commissione Ambientale della World Conservation Union (IUCN).Fa parte del Consiglio della Società Internazionale per la riforma del diritto penale (International Society for the Reform of Criminal Law).


Quest'anno è anche co-direttrice della sezione di diritto penale internazionale della American Society of International Law e fa parte del comitato esecutivo della sezione di diritto internazionale della American Association of Law Schools.
La Prof.ssa Malone è autrice di numerosi articoli in diverse pubblicazioni e ha curato o collaborato alla stesura di dodici libri sul diritto penale internazionale, i diritti umani, il diritto ambientale. Tra i più recenti citiamo "Defending the Environment: Civil Society Strategies to Enforce International Environmental Law", pubblicato da Island Press, e "Criminal Law" (Lexis 2007), in collaborazione con Cook, Marcus, and Mohr. 
Il suo libro, "Environmental Regulation of Land Use", è uno dei principali testi di riferimento in tale settore.
E' stata Editore associato del Yearbook of International Environmental Law, e ha collaborato con l'Advisory Council del National Enforcement Training Institute dell'Agenzia statunitense per la protezione ambientale, con il Board of Visitors presso la Duke Law School, con il Board of Directors della American Agricultural Law Association, con il Review Board della Land Use and Environmental Law Review. E' stata delegata alla Conferenza delle Nazioni Unite sull'Ambiente e lo Sviluppo che si è tenuta a Rio nel 1992. Ha fatto parte di due comitati della National Academy of Sciences, ed è autrice del capitolo sulla qualità dell'acqua del report 2005 della U.S. Ocean Commission creata dal Congresso.

Attualmente ricopre una cattedra Fulbright al Politecnico di Torino in Diritto ambientale internazionale.

 
< Prec.   Succ. >
 
 Credits